Duchesse de Bourgogne

Belgio, Birre in bottiglia

Duchesse de Bourgogne

Brasserie Verhaeghe
Belgio

La Duchesse de Bourgogne è per fama la regina delle red flemish ale fiamminghe, ed è prodotta dalla Brasserie Verhaeghe nelle fiandre occidentali; si tratta, infatti, di un blend di diverse ale maturate da un minimo di 8 fino a 18 mesi in piccole barrique di rovere; dal caratteristico gusto agrodolce tipico delle birre di questazona del Belgio. Di colore rosso scuro tendente al ruggine, denso e profondo, con una schiuma sottile e cremosa che ne disegnano i contorni visivi. Al naso si percepisce subito un forte profumo di frutta e, decisa e pungente, l’impronta acetica e in parte selvaggia conferita da lieviti e batteri di fermentazione. La frizzantezza è leggera ma molto rotonda e accompagna ottimamente il sapore di questa birra. L’impatto iniziale risulta comunque, sfumato col trascorrere dei minuti, da una sensazione complessiva decisamente meno aggressiva, direi agro-dolce, grazie ai netti riconoscimenti fruttati di piccole bacche macerate e, quasi “appassite” nell’alcol. Al palato il contrasto è ancora più evidente, ripropone una certa dolcezza accentuata dalle note crema e cioccolato del rovere e del malto impiegato. Il luppolo utilizzato conferisce un’ulteriore nota gradevolmente speziata più che amara. In chiusura ritorna, però, l’acidità forte ed acre percepita all’olfatto portando ad un finale, lungo, secco, all’insegna di una grande freschezza e piacevolezza. Amore oppure odio. In ogni caso un bel “viaggio”, al confine tra birra e vino. Bella complessità ed originalità espressiva, assolutamente da provare.

Alc. 6,2% vol.